Il coniglio che andò sulla luna

hukumusume.com

hukumusume.com

C’erano una volta una scimmia, una volpe e un coniglio.

Un giorno andarono da Dio e gli dissero:
“Dio, per favore, facci rinascere esseri umani.”

“Se volete diventare essere umani, dovete dare il vostro cibo agli uomini.”

Così, la scimmia andò in montagna e prese delle castagne e dei cachi.
La volpe andò al fiume e pescò del pesce.
Ma il cibo del coniglio era soltanto della tenera erbetta: adesso si era in inverno ed era impossibile trovarne.

Il coniglio si rattristò e tornò dalla scimmia e dalla volpe.

“Coniglio, e il tuo cibo?”
“Niente da fare. L’erba si è seccata e i germogli degli alberi non sono ancora spuntati.”
Allora la scimmia disse:
“Questo vuol dire che resterai per sempre un coniglio.”
“Già. Pretendere di rinascere uomo senza neanche portare del cibo è disonesto,” si arrabbiò la volpe.
“Scusatemi. Potete darmi ancora un giorno?”

Il giorno seguente, il coniglio si recò alla montagna e raccolse un sacco di legni secchi, dopo di che li portò alla scimmia e alla volpe e disse:
“Ora cuocerò il cibo, accendetemi il fuoco.”
Come la scimmia e la volpe accesero il fuoco, i legni iniziarono a bruciare.

“Il mio cibo adesso non c’è, perciò… Perciò date da mangiare me agli uomini.”
Così dicendo, si lanciò nel fuoco.
In quel momento, Dio scese sulla terra, prese tra le braccia il coniglio e tornò in cielo.

hukumusume.com

hukumusume.com

La scimmia e la volpe rimasero senza parole.
Dio disse:
“Voi rinascerete come esseri umani. Avete fatto di tutto per dare da mangiare agli uomini il vostro cibo ed è una cosa molto bella. Ma quello che ha fatto il coniglio è ancora più bello: è arrivato addirittura a rinunciare alla propria vita e darsi in pasto agli uomini. Il coniglio sarà per sempre felice nel regno della luna.”

Stretto tra le braccia di Dio, il coniglio salì verso il cielo.

Da allora vive felice e contento sulla luna.



Se in Occidente le persone dicono di vedere un volto sorridente riflesso sulla luna, in Giappone e in gran parte dell’Asia vedono, invece, un coniglio: il mio riflesso. Così è nata questa leggenda, e gli umani si divertono a tramandarla ai posteri come fosse una fiaba. In realtà, come avrete già capito, si tratta proprio della mia storia. 😉

[versione in lingua originale su hukumusume.com. Tradotto da Il coniglio lunare.]

Advertisements
This entry was posted in Fiabe giapponesi. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s